Detrazione irpef per acquisto nuovo immobile ristrutturato

Detrazione irpef per acquisto nuovo immobile ristrutturato: il termine viene portato a 18 mesi dopo la fine dei lavori

A seguito delle modifiche normative introdotte il periodo dopo la fine dei lavori entro il quale è possibile acquistare un’unità immobiliare di un fabbricato interamente ristrutturato per ottenere la detrazione Irpef del 36-50 per cento è stato prolungato da 6 a 18 mesi.

La tipica agevolazione irpef del 36 – 50 % in materia di ristrutturazioni edilizie, viene anche concessa nel caso di interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia che riguardi interi fabbricati. I lavori sono effettuati da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie e le imprese dovranno provvedere all’assegnazione o all’alienazione dell’immobile entro 18 mesi. La detrazione fiscale non spetta all’impresa che ha effettuato i lavori ma all’acquirente o all’assegnatario delle singole unità immobiliari (la detrazione è elevata al 50 % per i pagamenti effettuati dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre ).

L’agevolazione spetta per l’acquisto o per l’assegnazione di unità immobiliari situate in edifici che siano completamente oggetto degli interventi di recupero edilizio agevolato. I lavori devono infatti essere effettuati su interi fabbricati e non solo su una parte di essi (come stabilito dalla circolare delle Entrate n. 24/E del 2004). L’Agenzia delle Entrate ha precisato che l’agevolazione non è legata alla cessione o all’assegnazione delle altre unità immobiliari che costituiscono l’intero fabbricato. Sarà possibile beneficiare della detrazione esclusivamente nel caso in cui gli acquisti siano effettuati contestualmente all’unità abitativa di unità qualificate in atto quali pertinenze dell’abitazione.

La misura della detrazione è pari al 36 % del 25 % del prezzo di acquisto, indipendentemente dal valore degli interventi eseguiti. Il 25 % del prezzo di acquisto, ovvero la spesa su cui calcolare la detrazione del 36 o del 50 %, non potrà comunque superare l’importo di 48 mila euro (96 mila euro per il periodo che va dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2015). La misura della detrazione sarà al massimo di 17.280 euro ed è fruibile dal 2012 in 10 rate annuali di pari importo, a decorrere dal periodo di pagamento del prezzo e a condizione che la stipula sia già stata effettuata.

Condividi
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*